Inserire il codice di google analytics su wordpress con un semplice plugin [guida]

Il codice di Google Analytics dovrebbe essere messo su ogni sito web esistente al mondo. Grazie ad Analytics è possibile sapere se gli utenti sono atterrati sul tuo sito web, da quale canale sono arrivati, quali pagine hanno letto e che cosa hanno scaricato. Insomma grazie a Google Analytics puoi sapere se il tuo sito funziona e se stai raggiungendo i tuoi obiettivi.

Per tracciare le visite sul tuo sito web devi fare in modo che in ogni pagina sia presente lo script in Javascript che ti fornisce Google al momento della registrazione.

Se non sei uno sviluppatore e non ti intendi di codice html e php quest’azione può essere complessa anche su un cms semplice come WordPress. Fornutamente ci sono dei plugin che ti aiutano ad inserire il codice di Google Analytics.

Vediamo di seguito allora come ottinere il codice Analytics e impostare il Plugin su WordPress per il corretto tracciamento del sito. Il Plugin che useremo è GA Google Analytics.

Registrarsi la prima volta ad Analytics

Se non sei registrato vai su Analytics  e registrati con il tuo account Google. Una volta entrato clicca su “Registrati”.

Creare il tuo codice UA su Google Analytics

Non appena avrai cliccato su “Registrati” si aprirà una nuova schermata nella quale creerai il tuo primo account e la tua proprietà analytics fino a ricevere il tuo codice UA.

Ecco come compilare la schermata di registrazione di un nuovo account.

{se sei già iscritto ad analytics puoi creare un nuovo account o una nuova proprietà cliccando in basso a sinistra su “amministrazione” e poi scegliente “+ Crea account” o “+ Crea proprietà”}

Che cosa vuoi monitorare? Selezionare sito web

Nome account: Come nome account ti consiglio di impostare il tuo nome oppure il nome del tuo cliente o anche il nome della tua attività.

Nome sito web: è il nome del sito, in questo caso “Drago Seo Blog”

Url del sito web: selezione “https://” se il tuo sito lo supporta e inserisci il dominio “nomesito.it”.

Categoria: non è importante ai fini del tracciamento, imposta quella che ritieni più opportuna.

Segnalazione fuso orario: imposta il paese in cui abiti (io Italia).

Impostazione di condivisione dati: questa è una scelta personale. Io tolgo sempre la spunta a tutto.

Alla fine clicca su 

Copia il tuo codice di Monitoraggio sul Blocco note

Complimenti, hai appena ricevuto il tuo codice di monitoraggio. Google ti fornisce tutto il codice javascript che dovresti inserire all’interno del codice html del tuo sito. Per il momento copia e incolla tutto il codice sul Blocco note o word o qualsiasi altra app che ti permette di copiare e incollare il testo.

Scarica e installa il plugin GA Google Analytics

Dopo aver scaricato il Plugin GA Google Analytics da WordPress.org cliccando su questo link. Dovrai entrare nel pannello admin del tuo sito in wordpress (attenzione per installare plugin devi disporre di un account amministratore) e cliccare sulla voce di menu “Plugin”, poi su “Aggiungi nuovo” e infine su “Carica Plugin”.

Adesso ti basterà caricare la cartella zippata del Plugin che hai scaricato da wordpress.org e cliccare su “Installa ora” e poi su “Attiva”.

Come impostare correttamente il tracciamento con il Plugin

Sei a buon punto. Hai creato il tuo codice di monitoraggio e hai installato e attivato il plugin, non ci resta che configurarlo e poi testarne il funzionamento. Ecco allora le impostazioni di base del plugin che consiglio a inesperti (ma anche a esperti). Sono le impostazioni che solitamente uso io.

GA Tracking ID: qui devi inserire il codice UA che trovi nel codice di monitoraggio che hai copiato da Google Analytiucs. Il codice è del tipo “UA-11111111-11”.

Tracking Method: seleziona “Universal Analytics”

IP Anonymization: metti la spunta a questa voce (serve per non tracciare gli IP dei naviganti e no non è bene che tu li stia tracciando).

Poi scorri tutto fino alla voce Admin Users, metti la spunta a questa voce e premi “Save Changes”.

Test di funzionamento del plugin e del tracciamento Analytics

Ora che abbiamo settato il Plugin non ci resta che controllare che tutto funzioni correttamente. Ecco come fare un test doppio per avere la certezza che il tracciamento faccia il suo lavoro.

Apri il browser in modalità di navigazione in incognito (su Google Chrome clicca in alto a destro sul simbolo dei 3 puntini e poi su “Nuova finestra di navigazione in incognito) e vai sull’home page del tuo sito web.

A questo punto fai clic con il tasto destro del mouse ed entra in modalità Ispeziona. Fai un ricerca con Ctrl+F e cerca il testo “UA-” se vedi una schermata tipo quella sotto vuol dire che il codice è posizionato correttamente. Controlla che il codice UA che vedi sia il medesimo che hai copiato da Google.

Se hai passato il primo test non ti resta che controllare che anche Analytics stia facendo il suo lavoro. Torna nel tuo Account analytics e seleziona il rapporto “In tempo Reale” — “Panoramica”.

Se vedi 1 o più visite in corso significa che il tracciamento funziona correttamente.