6 errori SEO che molti blogger fanno su wordpress

WordPress è nato come una piattaforma esclusivamente per fare blogging. Con il tempo è diventato un vero e proprio CMS evoluto e molto usato anche per progetti totalmente estranei a un blog. Nonostante tutto WordPress.com è ancora una delle piattaforme di blogging più popolari ed usate al mondo.

WordPress è un sistema molto intuitivo anche per i meno esperti e per questo è la piattaforma ideale per tutti quei blogger alle prime armi (ma anche esperti) che voglio avviare un blog.

WordPress è inoltre una “macchina” ideale anche per chi si occupa di SEO. Molte volte però il blogger è un’esperto di contenuti e un po’ meno di tecniche SEO. Ecco perché è facile incorrere in piccoli errori banali che però influenzano il posizionamento del blog e di conseguenza il suo successo nel mondo di internet.

Vediamo allora insieme i 6 errori più comuni fatti dai blogger su wordpress.

Questo articolo è ripreso dal post di Lucy Barret, 7 common SEO mistakes most WordPress bloggers make, che oggi ti ripropongo qui sotto (tradotto e arricchito di mie piccole modifiche/pensieri).

1. Non usare un tema wordpress ottimizzato per la SEO

Il tema è l’insieme dei codici (php, javascript, html, css) che formano l’aspetto e le funzionalità del sito. Il codice (soprattutto html) deve rispondere a determinate logiche SEO per essere letto e indicizzato correttamente dai motori di ricerca. Ecco perché è importante usare un tema che sia ottimizzato per la SEO!

Ci sono moltissimi temi WordPress ottimizzati per la SEO che puoi usare come quelli consigliati da Colorlib qua.

2. Non comprare un dominio

Hai aperto il tuo blog su WordPress.com e stai usando l’indirizzo predefinito che ti è stato assegnato tipo pippo.wordpress.com? Se la risposta è “Sì”, sappi che c’è una strada migliore.

Un dominio appropriato fornisce l’identità del blog, spiega di cosa si parla, migliora l’indicizzazione del sito e soprattutto rende il sito un sito “serio”.

3. Immagini del blog non ottimizzate

Le immagini sono importanti per ogni blog. Devono essere “belle”, inerenti al contenuti e (fin quando possibile) originali.

Molti blogger hanno una sensibilità innata per le immagini e riescono a scegliere foto davvere impressive (a diferrenza mia). Tuttavia dimenticano di ottimizzare le immagini inserite sul blog: il nome del file, il tag alt e soprattutto la pesantezza dell’immagine che influisce molto sul caricamento del sito.

Fortunatamente su WordPress puoi utilizzare un sacco di plugin che riducono la grandezza delle immagini per te come: Smush It, EWWW Image Optimizer (io uso questo) e TinyPNG.

4. Scegliere le chiavi di ricerca errate

Il tuo blog acquisisce visite dai motori di ricerca se è posizionato, e per esserlo devi scegliere le chiavi di ricerca (keywords) corrette. Scegliere le parole giuste può fare davvero miracoli.

Devi lavorare su una strategia SEO Keywords per il tuo blog in modo da utilizzare parole chiave ricercate ma poco competitive. Trovare parole chiave con questi requisiti può essere difficile e faticoso ma è fondamentale se vuoi riuscire a posizionarti.

5. Non (pre)occuparsi della velocità di caricamento del sito

Il tempo di caricamento delle pagine del tuo blog influenza molto il posizionamento sui motori di ricerca, ma anche l’esperienza degli utenti. Un tempo di caricamento elevato (sopra i 2-3 secondi) può far sì che molti visitatori abbandonino il tuo blog per non tornare mai più.

Anche in questo caso ci sono molti Plugin che ti possono aiutare a ridurre il caricamento delle pagine. Sono facili da usare e rendono molto più veloce il tuo blog. I migliori sono: W3 Total Cache, WP Fastest Cache (questo lo usiamo su dragoseo.it) o WP Super Cache.

Non devi dimentarci che anche il tuo hosting fa la differenza. Scegli un hosting affidabile e veloce!

6. Non focalizzarsi sul contenuto e sulla leggibilità

Uno degli aspetti più importanti del tuo blog è il contenuto. Deve essere di buona qualità e pensato per il tuo pubblico target.

  • Crea contenuti originali pertinenti per il pubblico.
  • Assicurati che i contenuti siano leggibili e interessanti.
  • Scrivi con costanza, ti aiuterà ad avere un traffico stabile sul tuo blog. E usa i plugin come il Calendario Editoriale per darti scadenze di scrittura.

Conclusioni

Analizza oggi stesso il tuo blog WordPress e verifica se stai commettendo uno degli errori sopra menzionati. Spero che tu possa affrontarli e rimuoverli dal tuo blog al più presto.

Migliorare la SEO del tuo blog ti permette di aumentare i tuoi risultati. Puoi sempre affidarti ad un’agenzia o a un esperto SEO ma, visto che il tuo lavoro è fare blog ti consiglio di imparare almeno le basi della SEO.